#ondalunga09 – Il cimitero

Mario Pozzobon racconta con sgomento il momento in cui casualmente passò al cimitero delle vittime del Vajont a Fortogna, dov’erano seppelliti molti suoi familiari: ruspe e camion si muovevano sul terreno, sopra le tombe. Le lapidi erano accatastate da un lato. Erano iniziati i lavori per il nuovo cimitero, ma molti superstiti non erano stati avvertiti.

Annunci

Pubblicato il settembre 20, 2013 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: